COME-CREARE-UN-ALBERO-DI-FICO-A-COSTO-ZERO-1

1- INTRODUZIONE

La locuzione “a costo zero” è un modo di dire usuale della nostra lingua e indica le attività che consentono risparmio di tempo e di denaro. In realtà ogni movimento dei viventi implica un minimo dispendio di energia, di cui si deve tener debito conto. Le modalità di comportamento virtuoso, in grado di farci risparmiare, sono molteplici e caratterizzano il mondo agricolo al pari di quelli industriale e commerciale. Gli agricoltori sanno per esperienza che la pianta di fico comune è per sua natura molto resistente e longeva. Inoltre è straordinariamente feconda di frutti, dolci ed energetici, i fichi.

Il Ficus carica o fico comune è un albero rustico che richiede pochissime cure e modiche quantità di acqua. Per questo motivo lo troviamo ampiamente diffuso in ogni terra del Mediterraneo, dove spesso nasce spontaneamente. La sua adattabilità rende la pianta di fico facile da coltivare anche in terreni poco fertili e in spazi limitati, come il terrazzo di casa, purché la sua chioma abbia aria e luce sufficienti a favorire i processi vegetativi.

Il fichi prodotti dall’albero da frutto contengono concentrazioni elevate di elementi naturali essenziali per una buona nutrizione alimentare per cui varrebbe la pena adoperarsi per imparare a coltivare un albero di fico per talea, senza acquistare la pianta. LEGGI COME DA PAGINA 2 > >