COME-METTERE-IN-SICUREZZA-IL-PROPRIO-CAMINO-2

1- INTRODUZIONE

Il camino è un modo decisamente poco costoso per riscaldare gli ambienti della propria casa ed allo stesso tempo creare un’atmosfera intima durante le stagioni invernali, oltre ad attenuare fortemente la forte umidità che si crea in questi periodi e che a lungo andare può dare anche problemi fisici. Se però non vengono usati, i camini possono produrre l’effetto contrario, cioè portare via il calore dalla stanza dalla canna fumaria, dove spesso si creano correnti d’aria fredde nel periodo invernale. Inoltre, non curando adeguatamente il proprio camino e non usandolo spesso, questo può diventare un pericolo per la vostra sicurezza: come molte cose all’interno della propria abitazione, la cura costante riduce notevolmente il rischio che ogni oggetto può creare. Andiamo quindi a capire a cosa dobbiamo fare attenzione nella manutenzione del nostro camino.

Il primo passo da compiere è quello di fare un’ispezione del camino e di tutte le sue componenti, in particolare la canna fumaria e la stanza, cioè dove noi andiamo a mettere il materiale da far bruciare. Entrambi possono essere di due tipi: o in muratura o di derivazione industriale. Entrambi i tipi hanno le loro caratteristiche e le loro aree di debolezze che ora andremo a sottolineare e che vanno controllate con attenzione per essere sicuri della qualità del nostro camino.