Maggio è il mese per inizare a programmare la propria vacanza estiva. Desiderate andare all’estero? L’acquisto dei voli online è ormai un must: ecco però un paio di consigli che forse non conoscevate.

1. Cercate le sviste

I professionisti del risparmio aereo non si negano mai una ricerca con le parole chiave “error fare flight“: la botta di fortuna bisogna anche saperla cercare. Cercate e capirete perché. Avreste mai pensato di poter volare per 187 euro per tratte tra gli Stati Uniti e l’Europa, tutto compreso (segnalato da holidaypirates.com).

2. Cercate codici sconto

Tenete sott’occhio offerte, promozioni e codici sconto dei vettori tradizionali. Come? In primis iscrivendosi alle newsletter delle maggiori compagnie ed esaminando le loro mail, poi seguendo alcuni blog dove vengono segnalate le occasioni per risparmiare, senza dimenticarvi di twitter. Potreste scoprire il viaggio (a sconto) della vostra vita.

3. Tenete d’occhio i comparatori

Questo semplice ma mai troppo seguito: utilizzate i comparatori per una prima scrematura, tenendo conto del prezzo finale, e poi provare il prezzo sul sito della compagnia aerea. Difatti spesso il prezzo che compare in prima battuta è diverso da quello finale, vuoi per tasse e spese, imbarchi prioritari e speciali, polizze assicurative, ecc.. In tal modo potrete farvi una prima idea

4. Computer e navigazione “vergini”

Prima di ogni nuova ricerca svuotate la memoria cache ed eliminate i cookies: altrimenti, è possibile che compaiano i vecchi prezzi al posto dei nuovi, col rischio di farci perdere le ultime offerte.

5. Mai acquistare nei fine settimana

Il portale britannico “Which?”, studiando la rotta Inghilterra-Spagna, ha notato che i voli più convenienti sono di martedì e di giovedì; sono invece da evitare il venerdì e la domenica. Nel week-end, infatti, pare che i prezzi siano più alti del 7% rispetto ai giorni feriali della settimana. Il mese migliore per l’acquisto? Non ci sono dubbi: gennaio. In generale, muoversi “fuori stagione” fa risparmiare molto.

6. Il lastminute non funziona

L’economista giapponese Makoto Watanabe, docente all’Università di Madrid, dopo lunghi studi ha elaborato una complessa formula (che vi risparmiamo) concludendo che il momento migliore per acquistare è 8-9 settimane prima della partenza. Cioè nel momento in cui le compagnie devono incentivare l’acquisto da parte degli indecisi.