cenere orto 2

1 – Introduzione

Con l’abbassarsi delle temperature è sempre un piacere rientrare a casa dopo un’intensa giornata di lavoro per accomodarsi dinnanzi al camino acceso sorseggiando qualche bevanda calda. Chi ha un caminetto o una comune legna a stufa avrà a che fare quotidianamente con un gran quantitativo di cenere da smaltire. Avete mai pensato di considerare la cenere come una preziosa risorsa e non come uno scarto? Questo materiale una volta veniva usato per fare il bucato nel catino ma anche oggi può essere recuperato in modo funzionale.

Le ceneri devono essere raccolte dopo che il fuoco si è spento in maniera autonoma oramai da diverse ore. Tuttavia è preferibile raccoglierle in un secchio metallico per evitare che qualche carbone acceso possa forare un recipiente plastico e scivolare fuori. Per la stessa ragione è opportuno raccogliere la cenere non con le mani ma usando una paletta metallica dotata di un manico abbastanza lungo che impedisca il contatto diretto con mani e braccia.

2 – Procedimento

Procuratevi un setaccio che abbia una fitta rete metallica e colate la cenere eliminando le parti rimasti incombuste e i carboni di grandi dimensioni. Appena avete setacciato tutta la cenere a vostra disposizione scegliete quale utilizzo farne. Il procedimento continua da pagina 2 >