talea olivo da ramoscello 2

1 – introduzione

La talea è una tecnica a cui si ricorre di frequente nei vivai specializzati per la sua capacità di ridurre i tempi di crescita in maniera significativa generando piante che hanno le stesse caratteristiche genetiche della pianta di partenza. Si tratta di una tecnica di propagazione decisamente più semplice rispetto alla tecnica che presuppone l’innesto: l’importante, però, è essere ben consapevoli di tutti i passaggi che devono essere eseguiti, ricordando inoltre che ci sono delle varietà che non sono in grado di radicare nemmeno se sottoposte a trattamenti a base di stimolatori.

Per dare origine alla talea olivo bisogna, prima di tutto, aspettare che passi il periodo invernale, per poi trovare un ramo di olivo il più possibile robusto, con alcune gemme e con almeno due anni di età.

2 – Il metodo

Il tamo – che è, appunto, la talea – deve essere tagliato alla radice: quindi se ne può prelevare una porzione lunga una ventina di centimetri, da tenere immersa in acqua per non meno di dodici ore a temperatura ambiente. Dopodiché, si può procedere inserendo il ramo nel terriccio. Il metodo continua a pagina 2 e 3 >