bugie storiche 2

Ci sono delle leggende – che attengono ad alcuni  fatti e personaggi storici – che si sono consolidate nel corso del tempo e che tutti ormai ritengono la realtà. Focus ha evidenziato ben trentatre bugie storiche in cui tutti credono: vediamo insieme le prime quindici in classifica secondo la nota rivista.

1- Le cinture di castità non erano così diffuse nel Medio Evo. Molti di questi oggetti erroneamente attribuiti a quell’epoca, risalirebbero addirittura a un paio di secoli fa e pare che fossero utilizzate niente di meno che come giochi erotici. Chi l’avrebbe detto?

2 – La regina Maria Antonietta non avrebbe mai suggerito ai propri sudditi di mangiare brioches, dato che erano troppo poveri per permettersi il pane. La frase le è stata invece attribuita dalla propaganda rivoluzionaria.

3 – Gabriele D’Annunzio non si fece togliere due costole per essere più libero nei suoi giochi erotici. Per quanto sia stato un personaggio sfrenato da questo punto di vista, non arrivò a tanto.

4 – Per costruire le piramidi in Egitto furono impiegati operai regolarmente pagati, e non persone ridotte in schiavitù. le prossime bugie storiche da pagina 2 >