Maltempo, acqua e fango a Chiavari

Pagina 1 di 1

Meteo Chiavari: dopo l'alluvione allerta maltempo fino a mercoledì mattina

Le piogge intense delle ultime ore su buona parte della Liguria hanno causato alluvioni e frane: soprattutto nella zona di Chiavari, in provincia di Genova, dove sono usciti dagli argini i torrenti Campodonico e Rupinaro. Il centro storico della città è rimasto allagato per buona parte della notte, il sindaco ha invitato la popolazione a restare in casa e a salire ai piani più alti degli edifici. Nelle prime ore del mattino l’acqua ha iniziato a defluire, ma per le vie di Chiavari ci sono ancora grandi quantità di fango e di detriti.

A Leivi, un paese che si trova sulle alture al di sopra di Chiavari, ci sono due dispersi. Le notizie sono ancora confuse, ma si dovrebbe trattare di una coppia che viveva in una casa su cui è caduta una frana. Nella notte nella zona erano state salvate altre due persone, ma i soccorsi sono complicati dalle grandi quantità di fango.

Molti comuni intorno a Chiavari sono rimasti per ore senza corrente elettrica e diversi paesi sono isolati: inondazioni, frane e detriti hanno reso non percorribili alcune strade. Non funzionano nemmeno le linee fisse dei telefoni e le comunicazioni sono difficoltose anche su rete cellulare.

Intanto a Genova resta lo stato di allerta 2 che cesserà martedì a mezzanotte. Tromba d’aria nel ponente del capoluogo ligure e raffiche fino a 100 chilometri all’ora.

Le previsioni meteo poi non promettono un miglioramento a breve, dato che fino a mercoledì 12 novembre sarà ancora elevato il rischio di precipitazioni intense. Per un deciso miglioramento del tempo occorrerà attendere giovedì, anche se per il fine settimana potrebbero tornare le piogge.

Pagina 1 di 1