Quale buco fa più paura?

Pagina 1 di 4

quale-di-queste-entrate-ti-fa-più-paura

La personalità di una persona può essere intuita anche dalle sue paure: ci sono dei luoghi, in particolare, che suscitano timori speciali e fanno venire ansia. Capire cosa terrorizza un uomo permette di conoscere più in profondità il suo carattere e le sue emozioni. Per esempio, chi teme una porta molto pesante, composta da una grata in ferro e magari circondata da pietre, può essere – in genere – una persona che tende a spendersi per gli altri e a dare il massimo per coloro che la circondano. Un soggetto, insomma, che si comporta sempre in modo esemplare e impeccabile, forse proprio perché ha il terrore di finire dietro una porta del genere ed essere imprigionato. Se, invece, si è spaventati quando ci si trova di fronte ad una scalinata che scende, soprattutto se è molto ripida o conduce a un piano interrato, vuol dire che si è timorosi della morte e si hanno dubbi sull’aldilà, sempre ammesso che esista.

Il consiglio per queste persone è quello di rilassarsi e di dedicare del tempo a sé stesso: un ottimo modo per astrarsi dai pensieri negativi può essere quello di iniziare una dieta o di praticare un po’ di attività fisica. Un altro luogo – anche se strano – di cui si potrebbe aver paura è la tana di un coniglio, anche se non si è Alice nel Paese delle meraviglie: chi teme tale location è incline a effettuare degli incontri strani, anche allo scopo di sperimentare e di conoscere. Le situazioni più assurde gli permettono di capire che cosa realmente vuole dalla vita e anche le occasioni meno ordinarie diventano un modo per conoscere i propri bisogni, le proprie voglie, le proprie esigenze e i propri desideri a lungo e breve termine. Ecco, quindi, una rassegna dei posti di cui probabilmente si potrebbe avere più paura.

caverna-di-ghiaccio

1. Chi ha paura di una caverna di ghiaccio di solito ha bisogno di sentimenti calorosi: in sostanza, è in cerca di una relazione di amore con la quale si possa sentire bene, ma soprattutto avverte il bisogno di qualcuno in grado di accogliere ciò che gli può offrire.

2. Chi ha paura di un tunnel nel buio è appesantito da insicurezze senza le quali potrebbe sentirsi più leggero: così come in un tunnel ci possono essere acqua stagnante e fanghiglia, in una vita possono esserci degli ostacoli da superare. L’importante è proseguire per la propria strada, andare avanti senza fermarsi a pensare alle conseguenze che possono derivare dalle proprie azioni. SCOPRI LE ALTRE CONTINUANDO DA PAGINA 2 >

Pagina 1 di 4